NPerquisito davanti alla madre: suicida a sedici anni per 10 grammi di hashish

Che titolo perfido. Il sadismo che piace alla gente e al quale i giornalisti si piegano. E quanto VI PIACE? 

Perchè aiutare anziché denigrare è dai tempi in cui in questo paese (non è passato nemmeno un secolo) si tentava di insegnare l’italiano agli analfabeti – IL 90%? – in TV.

Sono sicuro che molti di voi accuseranno questa madre incosciente ad avere chiamato la guardia di finanza, e che molti voi conteranno in 10 grammi anziché in giusti fatti, che pesano ben di più.

Questa madre, anziché illudersi, è una delle POCHISSIME che ha preso il toro per le corna ed ha agito. Ha agito come si deve. Ha posto il proprio ‘cucciolo’ di 16 anni di fronte alla vera conseguenza di un simile problema e il cucciolo è saltato dalla finestra.

Se così si può dire, vorrei io stesso abbracciare il corpo ormai esanime di quell’adolescente e riportarlo in vita per poi tirargli due schiaffoni. Forse anche più di due. Ma ormai è deceduto.

Vorrei anche abbracciare quella madre. Non una MAMMA, ma una MADRE. Una donna che non ha lesinato l’azione, quella unica vera e onesta. Quella che ha tentato. Quella che ha agito. Quella che ha dimostrato un amore tale correndo rischi al di là di se stessa. Non ha agito da egocentrica. Non ha voluto ascoltare la sua voce con fiumi di parole inascoltate. Non ha voluto essere simpatica per essere presa in giro convincendo il figlio di essere furbo. Non ha voluto anteporre se stessa.

Ha anteposto la salvezza del proprio figlio con tutti i rischi e pericoli del caso.

Quanti ne ho visti di narcisi egocentrici genitori anteporre le proprie paure alla cura e la risoluzione dei propri figli. Egoismo allo stato puro. Partorisci un essere, ne fai un giocattolo personale, e guai mai che tu debba sforzarti a non essere al secondo posto. Guai mai che anziché fare la MAMMA ti tocchi fare la MADRE! 

Un caso raro. Amo questa donna, amo questa madre, dal più profondo del rispetto che possa provare per lei. Nella tragedia, sarà per me un esempio. Lei è un esempio. Un esempio di quello che è un genitore. Quello vero. L’incidente non preclude la sua forza, rara, di genitore materno, quello vero.

Signora, la rispetto. Profondamente. Per sempre.

 Ah per la cronaca, essere genitore è DIFFICILE non funziona più, è SEMPLICE, è unicamente FATICOSO. E si sà che oggi giorno, pure per stirare, si chiama una donna. Figuriamoci per faticare ad essere, severi, antipatici, privatori, frustranti, imperativi, PRESENTI, segugi, invasivi…. con i propri figli…. 

DIFFICILE è costruire un razzo che vada su marte o separare le subparticelle di un atomo.

5 pensieri su “NPerquisito davanti alla madre: suicida a sedici anni per 10 grammi di hashish

  1. Premetto che sapendo quanto sia difficile essere genitori e che il “genitore perfetto” non esiste non mi sogno di giudicare l’operato di questa madre. Sono certa che lei ha agito in buona fede, cercando di fare il meglio per suo figlio però io non lo avrei denunciato. Ma non per proteggere un consumatore adolescente di hashish

    Mi piace

    1. Sono certo che come te, il 99% delle mamme non lo avrebbe denunciato. Nulla di sorprendente. Di sicuro è che la giustificazione del fare il genitore sia DIFFICILE è utile per omettere che fare il genitore è semplice, unicamente FATICOSO.
      L’unica cosa da fare in quei casi è DENUNCIARE. Questo è faticoso, non difficile, per esempio.

      Mi piace

    2. Ma perché non ho rispetto per le istituzioni statali, sopratutto x la finanza piena di corruzione fino alle ossa! E poi.. . La mia ira è molto peggio della finanza!!! Non metto in mano l’educazione dei miei figli allo stato! Cmnq mortificare un ragazzo per cosa?? ? Tre canne? Ma quale adolescente non ha fumato Erba? Io avrei più paura di chi non l’ha mai fatto in vita sua… forse questa madre non sa niente di droga ed ha pensato chissà cosa… io ho sempre parlato di droga e sesso in casa, di bullismo di politica… No, non avrei chiamato la finanza ma non credo che la mia sia la soluzione giusta! Io mi sarei arrabbiata e avrei parlato tanto tanto tanto… gli avrei parlato delle conseguenze della droga, di come sia facile passare dalla canna al peggio x persone deboli. Gli avrei fatto fare una settimana di volontariato in comunità piena di tossici. Non so avrei trovato una soluzione alternativa responsabilizzante forse di più, ma lo stato mai! E dentro la finanza è pieno di corruzione, di lacchè e venduti… sono marchettari e devono giudicare e mortificare mio figlio? Si lo so.. . Sono anarchica e questo influenza le mie decisioni. Spero di non aver fatto tanto danno con le mie figlie. Cmq sono delle personcine carine, sono contenta di loro…. quindi pur non essendo una madre perfetta qualcosa l’ho fatta bene…. poche…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...