DOGMA E REMINESCENZA


È inevitabile che le persone non riescano a vivere senza credere in qualcosa. Qualunque cosa sia, in qualcosa c’è bisogno di credere. Spesso il qualcosa e il qualcuno si sovrappongono.
Tutto bene. È la natura un umana.

Accettare che ciò in cui si è riversato il credo possa essere stato un abbaglio, un errore di valutazione, un elemento che non è più quello, che sia ad essere cambiato esso o te stesso che ha cambiato esso, è il limite degli uomini.

Narciso vince sempre.

Il coraggio, quasi mai. Per questo il mito dei coraggiosi persiste. Sono rari.

Fertilità


Ma che senso ha germinare un figlio se non sei in grado di germinare un pensiero, un principio, un sapere che indirizza tutto e tutti verso una coltivazione comune, in cui ogni specie possa crescere sana e vigorosa nutrendosi l’una dell’altra, insieme e vicina, a contatto? 

La fertilità, fosse semplicemente uno spermatozoo che incontra un ovulo, sarebbe facile. La fertilità non lo è. Per niente. 

Un pensiero nato dall’incontro con Vincenzo Branà e Antonio Vox Libri Orlando e il suo bellissimo libro ” Pitagora era vegetariano “. Bisogna saper viaggiare tra le menti anziché tra i luoghi. E la biglietteria la devi trovare da solo.

IPOCRISIA PORTAMI VIA … MA CON RAZ

C9P_jluXcAA1Hcm_MGZOOM

Eh.. si, con Raz su un isola sperduta a trascorrere il tempo a vivere. Io e lui, soli. Oh, non perché sia bello, non perché possa essere sexy, anzi, lo è, ma perché alla mia età poco mi importa di quello. Invece voglio Raz sull’isola con me perché… perché con Raz posso scorreggiare senza fingere.

Abbiamo assistito ad uno show, che preparato, scritto o reale che sia, ha avuto come tema: Ipocrisia o Schiettezza?

Ha perso l’Ipocrisia.

Le tante pubblicazioni di mamme amorevoli e innamorate dei propri figli, i saluti che si mandano milioni ogni giorno, fratelli che si pubblicano eterni amici, cugini che mai potranno tradirsi, il sole che sorge, il welfare che vogliamo offrire, le amicizie che nessuno mai dividerà, le fratellanze cementate… e poi seguono i Like, i complimenti, gli auguri… E i vecchi? Parliamo dei vecchi… quanto sono amati. Quanto amore per quella di 117 che è morta… così giovane, un eroina. Senza parlare dei poveri che compatiamo con un cuore lacerato dal dolore nei paesi in cui gli tirano le bombe in testa. Ricordo persino le lacrime di Berlusconi e le facce preoccupate della Bindi per il destino d’Italia.

Ha perso l’ipocrisia.

I like diventano sempre meno, molti meno, la voglia di fingere complimenti sta scemando. Si sente il bisogno di esprimere liberamente i propri sentimenti, anche qua, nella nostra bella Italia. Non stile Sgarbi. Nessuno ha voglia di fare uno show. La Schiettezza sta prendendo il sopravvento sull’Ipocrisia. Sui treni, quando il controllore butta giù o multa quello che non ha pagato non lo si commisera più ipocritamente, si preferisce tacere piuttosto. E il silenzio è una forma di comunicazione.  La persona che cerca complimenti pietosamente a tutti i costi, viene più schernita che accondiscesa. La donna che le prende dal marito ubriaco, se ne va, e trova anche appoggio. E l’uomo che sbaglia, il giovane illuso ha voglia di ascoltare, se trova qualcuno che sia capace di schiettezza.

Ha vinto Raz, ha perso l’Ipocrisia.

L’ipocrisia, sta perdendo. I narcisi stanno perendo.

Festa del papà

Tra addestrare un fantoccio e sviluppare un essere educato

c’è di mezzo la capacità di uomo

ad essere padre. 

Siate padri, né fan, né eroi, né esibizionisti, semplicemente padri. 

PADRE

L’etimologia della parola padre è strettamente connessa a quella di pane (vedi post); fulcro di questi termini è la radice sanscrita pa-, legata al concetto di protezione e nutrizione, da cui pati,  “antenato” del latino pater. Il padre è, quindi, colui che si assume il compito di provvedere alla sopravvivenza della famiglia e al suo sostentamento, in altra parole è il “pane” della famiglia!

Donne 2017

C’erano loro…

e poi le altre, quelle che esigono che le si consideri per la loro intelligenza nascosta dietro un seno scoperto, una gonna cortissima una tonnellata di ombretto e una competizione feroce con il loro stesso genere senza esclusione di colpi.

Mi dispiace moltissimo.

Buon 8 marzo